Nulla da temere, tutto da desiderare

di Antonella Messina

di Antonella Messina

Saggio dedicato alla figura di Wilhelm Reich, al suo pensiero e alle vicissitudini storiche che fanno da sfondo all’elaborazione della teoria psicoanalitica reichiana.  Attraverso l’analisi dei regimi totalitari e della psicologia della massa, Reich descrive, a partire dai blocchi corporei e dalle loro conseguenze psichiche, la peste emozionale che affligge la società di ieri come quella odierna.

Siamo nella società liquido-rarefatta: ci sono più comunicazioni e meno relazioni, più informazioni e meno sapere, più emozioni e meno sentimenti



Descrizione

Saggio dedicato alla figura di Wilhelm Reich, al suo pensiero e alle vicissitudini storiche che fanno da sfondo all’elaborazione della teoria psicoanalitica reichiana.
Attraverso l’analisi dei regimi totalitari e della psicologia della massa, Reich descrive, a partire dai blocchi corporei e dalle loro conseguenze psichiche, la peste emozionale che affligge la società di ieri come quella odierna.
Ne segue un fare psicoterapico ed educativo, che possa rendere il piccolo uomo di nuovo capace di dare un impulso autodiretto e poietico al suo fare sociale e politico.
L’attualità, a tratti disarmante, del pensiero reichiano getta una luce vivida sull’individuo contemporaneo, costretto alla rarefazione e alla deprivazione, abitato da inquietudini all’apparenza ancestrali.

 

 

Informazioni aggiuntive

Autore

Antonella Messina

Sottotitolo

Prospettive reichiane sul mondo contemporaneo

Prefazione

Marilena Komi

Pagine

198

Pubblicazione

28 gennaio 2021

ISBN

978-88-944492-4-2

Collana

Saggistica, Skèpsis

Category ,
Tags